Mai

Ho un nodo qui, sì, proprio qui, fra le mie labbra, scioglilo tu, non so se ce la farò. Toglimi le scarpe, balla con me, toglimi i vestiti mangiami addosso, baciami i capelli intrecciali ai tuoi. Sarà presto domani, giusto un battito di luna, sarà mai morire fra soffi d’infinito. Annunci

Lontano

Mischi il vento alle parole e gli occhi piangono il mare in cui ti bagni. È una clessidra questa sabbia, ma dimmi quanto manca alla fine della festa? Quanto manca alla fine della storia? Ti ascoltavo nel mare che si muove, e nella roccia che fa ombra nascondevo ogni paura. I tramonti raccontavano le storie […]

Anna e Marco

Anna come sono tante Anna permalosa Anna bello sguardo Sguardo che ogni giorno perde qualcosa Se chiude gli occhi lei lo sa Stella di periferia Anna con le amiche Anna che vorrebbe andar via Marco grosse scarpe e poca carne Marco cuore in allarme Con sua madre e una sorella Poca vita, sempre quella Se […]

Ceneri.

Su un mucchietto di cenere mi sono abbandonata, su quello che resta di sogni e memorie. E vorrei ora la forza per riscrivere storie e inventare persone più giuste di ieri più belle di oggi. Come polvere a polvere sommeremo i domani, moriremo pensando che l’opera è ancora tutta da fare.

Stelle

Di chi sono le stelle? Di tutti quelle che le guardano -mi dirai- di tutti quelli che si amano -ti dirò- e penseremo che il cielo piange le stelle come noi le miserie, che alla loro morte affidiamo un’impossibile speranza. Umana è la stoltezza, divina l’illusione, se una scia di luce è la vita nostra, […]

*

Dov’è finito il coraggio? Disperso nei palazzi, nei vuoti del potere, aspetta in silenzio di tornare di moda. Come i jeans a zampa, e le magliette rosse, le scarpe coi glitter oppure quelle rotte. Perché bisognava andare, condurre la nave in un porto sicuro adesso sepolto. Una nave, un naufragio qualche pesce affamato, un bambino, […]

Nature morte.

Ho visto nature morte negli uffici splendenti al di là dei led, con gli occhiali come spettri separavano luci di anime nascoste. Uffici affollati d’estate, di mosche e di sudore come i cesti nei quadri di pesche, uva e di mele che se non le mangi marciscono, se non le succhi avvizziscono, se non le […]