Fasi

Respiro di vento ed è già l’una e diciotto spicchi di luna accesi e spenti, anima in frantumi, nei pezzi scellerati dell’età: crescente fino a venticinque, piena forse mai, calante quasi sempre. Prendo un’altra sigaretta, per fumare il tempo: il dolore è cenere adesso, l’amore è gas (di nuovo chimica!), quel che resta finirà. Ora […]

Un ricordo.

Ricordo ancora com’ero vestita quel giorno. Una felpa arancione, un paio di jeans piuttosto larghi, scarpe celesti abbinate. Nel complesso una mise che apparirebbe fuori moda in qualsiasi epoca e secolo, ma erano gli anni 2000 e tutto sembrava concesso dal promettente nuovo millennio che, a distanza di vent’anni, ci ha regalato addirittura una pandemia. […]

***

Annegherò nel mio rancore morirò fra le mie paure ne piangerò, ne soffrirò né esploderò e saranno scintille, poi fuoco, poi fiamme, poi rogo e poi acqua. E sarò io e sarò sola senza un grammo d’amore da chiedere dare, scambiare o prestare. Sarò io e sarò sola, tu resta pure dove sei, oltre un […]

Al contrario

Baciami pure con violenza, succhiami tutte le parole sepolte e con loro quest’anima fiacca, appesa un chiodo fisso, che non è un modo di dire, ma è la croce poco nota di una storia, in cui io non salvo te, né ti libero dal male, – ricordi della mela e del serpente? – ma sei […]

Io resto a casa!

Ringrazio Toni del blog City lights per avermi invitato ad aderire a questa iniziativa, finalizzata a ricordare a tutti quanto sia importante restare a casa per sconfiggere questo maledetto Coronavirus. Diciamo spesso di non avere mai tempo per noi stessi, per fermarci a pensare o a leggere un libro. Ecco, approfittiamo di questo momento di […]

Graduation day!

È stato insolito laurearsi comodamente da casa. L’emozione forse è stata leggermente meno forte, la soddisfazione, invece, è stata la stessa. E le persone che amo e che mi amano le ho sentite comunque vicine, perciò, posso confermare: il cuore in quarantena non riesce proprio a starci! È da un po’ che non scrivo, lo […]

Buon 2020!

Lasciarsi qualcosa alle spalle è difficile quanto continuare a camminare senza sapere cosa troverai. Significa rinunciare a un dolore che conosci, a una gioia che già sai, a un piacere che ti è noto e tuffarti in altri dolori, gioie e piaceri tutti da scoprire. Saranno più o meno intensi? Non ci è dato conoscerlo. […]

***

Vorrei vomitare i magoni su luridi fogli di carta perché sono sporchi i pensieri come è sporca la vita di tutto quello che non vuoi di tutto quello che non hai di tutto quello che vorresti e poi non si avvera mai. E allora, come si dice, mescolare dolore a dolore, (o meglio merda su […]

*

Volevi qualcuno che ti leccasse le ferite… Le ferite, sì, cosa credevi? Non sono mica volgare Io. Volgare è l’amore, che ti fa credere che sarà a ogni costo, sempre e per sempre. E invece poi ti vuole solo… banalmente… fottere.