*

Vorrei avere la stessa forza di chi se ne sta sdraiato a leggere un libro, ad ascoltare musica, mentre il mondo non racconta altro che l’ormai solito dolore e la vita scorre emettendo suoni sconnessi e dissonanti.

Sprofondati in una trincea di vuoto e solitudine, privati del conforto e della speranza, siamo noci in un guscio che non ci protegge neppure da noi stessi.

Ce ne stiamo ogni giorno un po’ più soli, con il sorriso che è sempre più una smorfia abbozzata e beffarda, guidati da una volontà indebolita dalla quasi inazione quotidiana.

Mi chiedo com’era il mondo prima di questo.

Mi chiedo com’era il calore di un abbraccio.

Mi chiedo com’era sorridere a un passante.

Mi chiedo com’era immaginare una vacanza.

Mi chiedo com’era la sera a cena fuori.

Mi chiedo com’erano belli i colori quando non significavano vita o morte.

E capisco che la normalità è davvero un fatto eccezionale.

13 pensieri su “*

  1. Anche prima di questa situazione ho sempre visto la “normalità” come qualcosa di prezioso, qualcosa che sapevo essere temporaneo e che per questo andava custodito e vissuto con la massima intensità. Purtroppo ora le nostre vite sono completamente cambiate, ma la vera forza secondo me sta proprio nel saper ricostruire la propria normalità all’interno di questo caos. Penso sia indispensabile cercare di costruire un proprio nido fatto di cose semplici e belle. Non è facile sicuramente, ma non bisogna mai perdere la sperenza e il coraggio di inseguire i desideri. Comunque è un bellissimo articolo. È sempre bello leggere quello che scrivi!

    Piace a 2 people

    1. Ti ringrazio di cuore per le belle parole. Hai ragione, dobbiamo costruirci piccoli spazi di normalità anche nell’eccezionalità della situazione. Però, al di fuori del nostro nido, c’è un mondo che ci aspetta ed io non vedo l’ora di rincontrarlo! 😊

      Piace a 2 people

  2. scusami… un po’ di giorni fa avevo letto il tuo articolo e lasciato un commento. Adesso mi e stato notificato che il commento è stato eliminato. Volevo semplicementi dirti che se in qualche modo ti ho mancato di rispetto o urtato la tua sensibilità, non era davvero mia intenzione e ti chiedo scusa

    Piace a 1 persona

    1. Ciao! No, non è stato eliminato, ho solo avuto poco tempo per moderare i commenti, approvarli e rispondere. Mi sono riservata di rimandare fino a quando avrò un attimo di pausa dal lavoro.
      A breve lo vedrai, te ne accorgerai perché ovviamente risponderò!
      Ciao, a presto! 😊

      Piace a 1 persona

    1. Per un po’ i ritmi più lenti ci hanno rigenerato, ma l’essere umano non è nato per essere sedentario. Per questo rivoglio il mondo di prima, che, con tutte le sue storture, è pieno di cose bellissime da scoprire. 😊

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...