Limiti.

Ho scelto di vivere ai limiti per averne coscienza e poi vincerli, abbatterli, superarli. Così ho fatto anche coi confini perché, è vero, la tua libertà inizia dove la mia finisce ma c’è uno spazio in cui si incontrano ed è oltre la linea dove le mie gambe incrociano il tuo cammino ed è subito […]

Era speciale.

È un amore speciale il nostro l’ho sentito dire tante volte io stessa l’ho detto spesso. Poi ho visto gli occhi spegnersi le labbra chiudersi la gola stringersi in un nodo delle mani. Seccarsi al quotidiano le nature morte di tutte quelle vite esposte ad una luce fredda di computer con la cervicale che impedisce […]

Avrei.

Avrei bisogno di sognare che esiste un universo a parte questo Avrei bisogno di sentire l’acqua scivolare sul mio corpo Avrei bisogno di volere che la vita non fosse solo questa Avrei bisogno di sperare che porte e porti fossero sempre aperti Avrei bisogno che una donna non fosse solo un culo Avrei bisogno di […]

Respirare.

Ti sento respirare e mi accorgo di non saperlo fare se non lo fai anche tu. Non è un fatto d’abitudine o di mancata indipendenza è una cosa più profana o forse più sacra è una cosa d’amore. Cos’altro è l’amore in fondo se non sincronizzare i respiri? Come gli orologi che fanno partire i […]

Noi.

Non serve un giorno per amarti a me che ti scelgo ogni volta che apro gli occhi, ogni volta che sono stanca ma è ora della cena, ogni volta che non vedo l’ora che giri quella chiave. Non serve dire oggi che ti amo a me che lo faccio perché altro non so fare, a […]

Vuoto.

Ho visto i tempi logorarsi e nascondere bestiali avidità sotto le coperte sporche dei loro letti sudici di sangue ormai rappreso e polvere di terra calpestata dal grigiore di giornate senza piedi. E io temevo il vuoto del futuro che non è un salto giù dalla montagna ma una pioggia di lacrime e di sale […]

Mai né sempre.

Parlami adesso, scrivimi domani, ma non allontanarmi mai né sempre. Baciami ancora le labbra, le mani, le gambe, la vita. Non è amor cortese che a me ti muove e io non ho ali d’angelo bianco, soltanto carne da sfiorare e strappare prima di un morso sull’anima mia.