La coscienza, il suo flusso.

Le previsioni economiche i gilet gialli Maduro Guaidò la crisi la politica la gente che spera i commenti i litigi.

I migranti la fame confini e frontiere le leggi dell’uomo e quelle di Dio. La guerra la storia la storia della guerra il presente della morte.

Io che non chiedo che un libro e una Marlboro insieme alla pace ma la pace dov’è? Una matassa che non sbroglio i viaggi mentali fra le notizie che non sono mai uguali.

Un libro mi basta voglio leggere una storia che non parli di casa-studio-lavoro ma di una ragazza di una scienziata che aveva le armi e non erano chimiche o di distruzione.

Era una bomba che esplodeva sé stessa lei sorrideva vedendo ogni cosa prendere forme che nessuno capiva.

Era la fantasia che trasforma capanne in castelli il mare in binari le navi in treni i soldi in fiori.

Quant’è il pane? Tre margherite.

Quant’è la pasta? Due gelsomini.

Quant’è la libertà? La durata della prigione.

Quant’è la pace? Tutto l’amore del mondo.

Quindi vai e ritrovalo.

 

 

Annunci

14 pensieri su “La coscienza, il suo flusso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...