Luce ed ombra.

Ho lasciato andare le mie mani

dritte lungo il tuo corpo,

volevo scoprire

l’amore e i suoi misteri.

Arrivare fino a dove

la materia si dissolve

per diventare parte

di un tutto ormai scomposto,

di un caos di particelle

che si muovono convulse,

s’attraggono e respingono,

eppure hanno il loro senso.

Compiere il processo

che, invisibile, riporta all’uno,

perché lo conoscessi a fondo

quando tu m’avresti detto

che tutto era finito.

Io allora t’avrei toccato,

scomposto, scisso, lacerato

e poi t’avrei ridato

gli spigoli del volto,

la bellezza delle gambe,

la gioia e la tristezza

degli ostacoli dell’anima.

Templare dei tuoi giorni

avrei difeso il tuo segreto,

quello che dall’ombra

alla luce ti consegna.

 

Annunci

Pubblicato da

Chiara

Chiara, 28 anni, amante di libri, viaggi e scrittura. Laureata in lettere, provo a tradurre in parole la meraviglia d'ogni nuova scoperta.

10 pensieri su “Luce ed ombra.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...