Pure Achille.

Lo sai che tutti parlano

urlano, imprecano, piangono,

ma è per pochi il sacro dono

di saper morire dentro,

vomitando le parole

su carta bianca insudiciata

di alghe, fango e di detriti

dell’acqua che ritorna.

Incidono il cammino

dell’estetica dei cinici

che da languori e prostrazioni

partoriscono coscienza.

Il compianto del destino

d’un soldato sotto terra,

dei seni gonfi d’una madre

senza figli da allattare,

di creature generate

da un incontro occasionale

di atomi e di nomi

che si illudono di vita

e vivono morendo.

Ricordano i primordi

e le cellule impazzite

nello spazio d’un vantaggio

che pure Achille non raggiunge.

 

 

 

Annunci

Pubblicato da

Chiara

Chiara, 28 anni, amante di libri, viaggi e scrittura. Laureata in lettere, provo a tradurre in parole la meraviglia d'ogni nuova scoperta.

23 pensieri su “Pure Achille.”

      1. “Hai una bella testa”, questo sì che è un complimento, di cui ti ringrazio e che, ovviamente, ricambio.
        Stamattina riflettevo sul paradosso di Zenone e mi sono detta che, in fondo, la vita è così: un continuo rincorrere qualcosa o qualcuno che non ha scelto di aspettarci e, allora, tanto vale porsi in quello spazio tra noi e l’obiettivo e scrivere di come ci fa sentire o di ciò che ci permette di vedere senza gli affanni d’una corsa infinita.

        Piace a 2 people

      2. e occupare gli interstizi dello spazio/tempo… come la tartaruga di Zenone…gli infiniti punti… e non ci resta che viverlo questo paradosso, sfruttando le miriadi di tangenti che passano per gli infiniti punti di intersezione.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...