Confondersi.

Smetterò di cercarti

quando le conchiglie non saranno più eco dei mari,

il tuono non sarà più messaggero di fulmini

e le nuvole non vomiteranno più pioggia

sulle nostre naufraghe vele.

O semplicemente quando finirò d’amarti

che m’è impossibile

come che la natura si sconvolga

confondendo acqua, aria, terra e fuoco

con l’anima mia,

risorta quante volte è morta

e mai s’è sentita più viva

in quell’addio che s’è fatto carne

e col tuo nome m’ha marchiato il petto.

 

 

 

Annunci

Pubblicato da

Chiara

Chiara, 28 anni, amante di libri, viaggi e scrittura. Laureata in lettere, provo a tradurre in parole la meraviglia d'ogni nuova scoperta.

22 pensieri su “Confondersi.”

  1. Il marchio può anche essere invisibile quando un amore se ne va togliendoti la pelle e si rimane ancora più nudi della nudità coperta di vestiti. Gli ultimi quattro versi della tua poesia mi hanno fatto pensare queste cose. Sei una terra piena di semi, pensieri e versi.

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...